La visura della centrale rischi

La centrale rischi è una banca dati della Banca Centrale d’Italia che contiene le informazioni sullo stato finanziario e patrimoniale dei cittadini italiani e di quelli stranieri che hanno residenza in Italia.

 

Accedere al database centrale rischi

Visto che si tratta d’informazioni sensibili, per avervi accesso bisogna compilare moduli e ottenere autorizzazioni, indicando il motivo per cui si desidera vedere quei dati.

Solitamente, vi si fa ricorso quando si vuole vendere un bene e ci si vuole accertare del fatto che il compratore abbia le risorse necessarie a pagare. Un altro caso può essere la richiesta di un mutuo o di un finanziamento: la documentazione della centrale rischi che informa sullo stato di solvibilità del richiedente è di sicuro interesse per l’istituto di credito.

 

Come richiedere la visura della centrale rischi

La visura della centrale rischi si può chiedere sia agli sportelli della Banca Centrale d’Italia, dove si ha maggior certezza di ottenere dati corretti e completi, che a quelli della propria banca, gratuitamente.

Per averla è necessario compilare un modulo, diverso dipendentemente che il richiedente sia una persona fisica o giuridica. Nel primo caso, i documenti da presentare sono il modulo e la copia della carta d’identità.

 

Luoghi e tempi

La visura della centrale rischi si può chiedere anche in una città che non è quella di residenza, basta andare al più vicino sportello della Banca Centrale d’Italia. In alternativa, si può ricevere via fax, posta ordinaria o posta elettronica certificata. Se la richiesta è fatta allo sportello o via mail certificata bisogna aspettare dieci giorni; se si chiede l’invio con posta ordinaria possono esserne necessari quindici.

 

Risultati

Dalla visura della centrale rischi si possono avere i dati dell’ultimo anno, o di più tempo, fino a tre anni.

 

Quando si tratta di comprare e vendere dei beni è sempre meglio chiedere una consulenza legale.